Astronomi furiosi con Elon Musk: satelliti Starlink si trovano in un quinto delle immagini

Astronomi furiosi con Elon Musk: satelliti Starlink si trovano in un quinto delle immagini
INFORMAZIONI SCHEDA
di

La maggior parte delle osservazioni spaziali viene attuata sulla Terra, nonostante in futuro alcuni strumenti - come il telescopio spaziale James Webb - ci aiuteranno ad effettuare scoperte davvero incredibili. Tuttavia, recentemente è stata rispolverata una polemica che viene discussa da molto tempo: gli astronomi contro Starlink di SpaceX.

Gli esperti, infatti, hanno fornito una stima del loro impatto sulle immagini catturate dalla Zwicky Transient Facility (ZTF), uno strumento dell'Osservatorio Palomar del Caltech vicino a San Diego. Quasi un'immagine su cinque scattata dal telescopio durante il crepuscolo mostra la presenza di "strisce satellitari", un disturbo causato dai satelliti.

Attualmente in orbita ci sono circa 1.800 satelliti, ma entro il 2027 Musk prevede di lanciare 10.000 veicoli spaziali, il che significa che praticamente tutte le immagini crepuscolari avranno "disturbi" causati dai veicoli. "Nel 2019, lo 0,5% delle immagini del crepuscolo aveva questi disturbi. Adesso quasi il 20% ne è affetto", ha affermato in una dichiarazione l'autore principale dello studio, il dott. Przemek Mróz, dell'Università di Varsavia in Polonia.

Così com'è facile da immaginare, questi e altri satelliti potrebbero disturbare ancora di più le osservazioni, addirittura anche in altri momenti dopo il crepuscolo. Attualmente, i veicoli spaziali influenzano circa lo 0,1% dei pixel nelle immagini. È probabile, inoltre, che strumenti più sensibili - come ad esempio l'Extremely Large Telescope - ne risentiranno sempre di più.

FONTE: iflscience
Quanto è interessante?
2