Gli astronomi hanno osservato il primo "glitch" di una pulsar

Gli astronomi hanno osservato il primo 'glitch' di una pulsar
di

Una pulsar, PSR J0908-4913 (J908 in breve), ha avuto un glitch per la prima volta. Questo fenomeno consiste nell'improvviso aumento della velocità di rotazione della stella, legato ad eventi interni. Questo non solo aggiunge la pulsar alla collezione di oggetti simili che gli astronomi possono studiare, ma può farci capire il suo funzionamento.

La ricerca è stata pubblicata, in attesa di un controllo dalla comunità scientifica, sul Research Notes of the AAS.

"Sicuramente è eccezionale che il Parkes radio telescope abbia osservato questa pulsar per 20 anni senza vedere nessun glitch," dice Marcus Lower della Swinburne University in Australia.

Le pulsar sono delle stelle di neutroni che ruotano molto rapidamente, ed emettono un fascio di radiazioni che, in base all'orientazione, può colpire la Terra e quindi possiamo osservarle. Poiché la velocità di rotazione è estremamente stabile, il ritmo dei flash è regolare e può avere decine di applicazioni. Le pulsar sono tra gli orologi migliori dell'universo. La scoperta di questi oggetti è uno dei più grandi casi di sessismo nella scienza, potete approfondire l'argomento nel nostro articolo.

Conosciamo circa 2.700 pulsar nella Via Lattea, e solo una piccola percentuale (5-7%) presenta dei glitch. J0908 ha un periodo di 107 millisecondi, ed è stata scoperta nel 1988 grazie al Molonglo Observatory Synthesis Telescope (MOST). Il 9 Ottobre 2019, è stato osservato un aumento della velocità di rotazione, descritto come "un cambio permanente nella frequenza di rotazione".

"J0908 è una pulsar giovane. Queste sono le pulsar che presentano glitch più frequentemente e hanno un periodo di rotazione instabile che può variare da pochi millisecondi a anni. Non è chiaro se questa instabilità è legata o meno ai glitch," spiega Lower.

I corpi celesti simili hanno un glitch ogni 6-25 anni, ma non tutte le pulsar sono uguali: Vela, ad esempio, aumenta la suo velocità di rotazione ogni 3 anni. J0908 ha avuto un glitch durante le osservazioni, gli scienziati non sono in grado di dire cosa sia successo prima e dopo l'evento; ma non c'è nessuna evidenza di un rallentamento della rotazione precedente.

La cosa veramente strana in questo caso è il grande tempo di osservazione della stella, questo ci fornisce una grande quantità di dati sul suo comportamento. Ovviamente più glitch misuriamo e più potremo capire sul fenomeno.

"Ogni glitch che rileviamo fornisce dettagli sul processo che c'è dietro. Ad esempio, non sappiamo se tutte le pulsar presentano questo fenomeno. Quindi trovare nuovi glitch ci aiuta a capire quanto è diffuso questo fenomeno," racconta Lower.

Quanto è interessante?
6