Astronomi scoprono raggio di energia di un buco nero puntato verso la Terra

INFORMAZIONI SCHEDA
di

Gli astronomi hanno da poco fatto la scoperta di un getto relativistico emesso da un buco nero che ha improvvisamente cominciato a divorare una stella vicina, rilasciando un'enorme quantità di energia.

Si tratta del fenomeno TDE (Tidal Disruption Event, in cui una stella viene fatta a pezzi da un buco nero) più lontano mai osservato. Ad una sbalorditiva distanza di circa 8.5 miliardi di anni luce, siamo riusciti ad osservarlo grazie al fortuito allineamento del getto relativistico con la Terra.

Non c'è da preoccuparsi, nonostante il potente getto di energia sia puntato verso di noi, la vasta distanza che ci separa lo rende del tutto innocuo.

La scoperta è stata documentata da numerosi astronomi di tutto il mondo, tra cui scienziati del MIT, della NASA e dell'Università del Southampton.

"Gli eventi di distruzione mareale (TDE) sono rari eventi che accadono più o meno una volta ogni 100 anni per galassia. Scovare questi eventi richiede il monitoraggio di cambiamenti nel cielo notturno nell'arco di vari giorni." Ha affermato il dott. Noel Castro Segura, ricercatore dell'Università.
"Solo un centinaio di TDE sono stati osservati finora. Trovare un evento del genere è un grande risultato."

Chiamato AT 2022cmc, si tratta dell'evento TDE più luminoso mai rilevato. Dai calcoli iniziali, il bagliore sembra aver prodotto più luce di 1000 trilioni di Soli. Ma come può un fenomeno così distante apparire così luminoso? Secondo gli astronomi del MIT, ciò è dovuto alla direzione in cui il getto relativistico è puntato e alla sua intensità.

"Per produrre un getto così intenso il buco nero deve trovarsi in una fase estremamente attiva di divoramento della stella." Ha affermato il coautore dello studio Matteo Lucchini.

"Sta probabilmente inghiottendo la stella ad un ritmo di mezza massa solare all'anno." Ha aggiunto il collega Dheeraj Pasham. "Molta di questa distruzione mareale avviene all'inizio, e siamo stati abbastanza fortunati da scoprire l'evento proprio nella sua fase iniziale, ad una settimana da quando il buco nero ha cominciato a divorare la stella."

Il team di ricercatori prevede di osservare molti altri eventi TDE di questa portata in futuro e probabilmente di riuscire a capire, finalmente, come fanno i buchi neri a lanciare questi getti di energia così potenti.

[MIT/University of Southampton]

Quanto è interessante?
6