di

Gli Asus ZenBook hanno catturato la curiosità di molti visitatori della IFA 2018 grazie ad un piccolo e leggero cambiamento estetico: riducendo le cornici del display, i nuovi notebook mid-range sono veramente più piccoli e, di conseguenza, più comodi da trasportare.

Con un prezzo di partenza di 899$, partendo da un minimo di 4GB di RAM, questi portatili sono pensati principalmente per il lavoro: per questo motivo Asus ha pensato di ridurre i bordi del monitor, portando i nuovi ZenBook ad essere decisamente più piccoli dei precedenti modelli. Questa miglioria deriva dal cambiamento del monitor: ora solo pochi millimetri incorniciano il display, che opta inoltre per una soluzione lucida (contro l'opaco di prima). Rimane la webcam HD in alto, stavolta unita ad una camera infrarossi che permette il riconoscimento 3D.

In termini di specifiche, Asus ha inserito nei nuovi ZenBook i processori Intel di ottava generazione, arrivando al massimo fino al quad-core i7 di Intel, una GPU Nvidia GeForce GTX 1050 Max-Q, 16GB di RAM e degli storage PCIe. Purtroppo, per ridurre le dimensioni alcune componenti sono state tagliate fuori, tra cui il lettore SD e una porta USB-A: rimane il lettore microSD, due porte USB-A e una USB-C. Nei modelli da 13 e 14 pollici il mousepad acquisisce anche la funzione di tastierino numerico, mentre la tastiera acquisisce una retroilluminazione - assente nei vecchi ZenBook - e una resistenza maggiore, abbandonando la plastica in favore del metallo.

I nuovi ZenBook arriveranno sul mercato il mese prossimo, partendo da un prezzo di 899$.

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
0

Gli ultimi Smartphone, TV 4K o gli accessori più GEEK li trovate in offerta su Amazon.it