ASUS risponde alle accuse sui sample modificati delle GTX 1080 Strix

di

Ad inizio settimana ASUS, uno dei partner di NVIDIA, è stata accusata - insieme ad MSI - di aver modificato alcuni sample delle sue GTX 1080. Questi sarebbero poi stati destinati alla stampa internazionale, ed avrebbero tirato fuori un 1% di prestazioni in più rispetto ai comuni esemplari retail. L'azienda taiwanese ha però risposto alla questione.

ASUS ha spiegato l'accaduto, affermando che i sample delle GTX 1080 e GTX 1070 arrivano ai giornalisti semplicemente con la OC Mode attiva di default, che ha un boost clock di 38 MHz più elevato della Gaming Mode, il profilo che invece possiedono per default tutte le altre schede. Gli utenti possono comunque passare al profilo OC Mode utilizzando GPU Tweak II. Non c'è quindi alcun vantaggio effettivo nei sample per la stampa rispetto alle versioni vendute in negozio, il che vuol dire che le recensioni possono comunque ritenersi affidabili. Di certo quanto accaduto avrebbe dovuto essere chiarito prima, prevenendo così eventuali accuse.

Quanto è interessante?
0