Attacco alla piattaforma Rousseau, scovato l'hacker, è un 22enne incensurato

di

E' stato scovato dagli inquirenti l'hacker che lo scorso 2 Agosto aveva sferrato l'attacco contro la piattaforma online del Movimento 5 Stelle, Rousseau. Si tratta di un ventiduenne incensurato di Padova, che parlando con gli investigatori, ha affermato di aver effettuato l'attacco per "testare la vulnerabilità".

Nessun fine o motivazione politica, quindi, ma il movente è da ricercare nella ricerca contro le vulnerabilità, che più volte ha mosso anche altri hacker "colleghi" e che ha permesso a molte grosse aziende della Silicon Valley di scovare falle di sicurezza piuttosto gravi.

Come riportata la stampa nazionale, il giovane incensurato sarebbe uno studenti universitario di matematica che si firmava con l'alias Evariste Galois, come il matematico francese, che nonostante fosse incompreso, era riuscito a dimostrare l'assenza di una qualsiasi formula per risolvere le equazioni di quinto grado, oltre a sviluppare un concetto che aveva portato alla creazione dell'algebra astratta.

Ad L.G., questo il nome, è contestato il reato di "accesso abusivo a sistemi informatici", e secondo gli investigatori avrebbe solo voluto "mettere alla prova" le proprie abilità informatiche attaccando uno dei siti web più visitati del nostro paese, nonchè uno dei più popolari. Alla luce di tali deduzioni, la sua è da intendersi come "un'intrusione indebita generica", senza altre finalità.

La Polizia Postale e la Procura di Milano che stanno indagando sulla questione, hanno anche individuato un altro hacker che si firmava come "Rogue" e che lo scorso mese di Agosto avrebbe effettuato altre violazioni della piattaforma del Movimento 5 Stelle.

Quanto è interessante?
7