Attacco hacker Regione Lazio: "criptato anche il backup dei dati, è come una guerra"

Attacco hacker Regione Lazio: 'criptato anche il backup dei dati, è come una guerra'
di

Il grave attacco hacker della Regione Lazio, che da 72 ore quasi sta tenendo in ostaggio tutti i servizi della Regione, incluso il portale delle vaccinazioni, è partito dal PC di un dipendente in smart working. Ad annunciarlo l'assessore alla sanità, Alessio D'Amato, ai microfoni di Repubblica.

"Hanno colpito in un momento particolare, in un momento di smartworking, quando il livello di attenzione si abbassa. Serve fare un passo in avanti a livello Paese" ha spiegato l'assessore, che nel corso della chiacchierata con Italian Tech di Repubblica ha aggiunto un nuovo elemento: "è stato criptato anche il backup dei dati, ed è l'elemento più grave. I dati non sono stati violati ma sono stati immobilizzati".

Insomma, la situazione sembra essere molto seria e l'assessore non nasconde la sua preoccupazione e la gravità della situazione: "siamo in guerra, come sotto un bombardamento. Si contano gli edifici che stanno in piedi e quelli che sono crollati" ha affermato.

Smentite le indiscrezioni in merito ad una presunta richiesta di riscatto in Bitcoin: "per ora non c'è richiesta di riscatto, ma dobbiamo lasciare che le indagini facciano il loro corso" ha affermato Nunzia Ciardi della Polizia Postale. La questione in giornata odierna sarò oggetto di un'audizione al Copasir da parte del Ministro dell'Interno Luciana Lamorgese.

FONTE: Repubblica
Quanto è interessante?
5