Attacco hacker a Trenitalia e Ferrovie dello Stato: "riconducibili ad hacker russi" - Aggiornata

Attacco hacker a Trenitalia e Ferrovie dello Stato: 'riconducibili ad hacker russi'
di

Da questa mattina la rete informatica di Trenitalia e Ferrovie dello Stato è alle prese con un attacco hacker che, secondo quanto segnalato, potrebbe aver provocato un’infezione da cryptolocker. I disservizi sono stati tanti e riguardano sia la rete di vendita che delle stazioni.

I sistemisti stanno portando avanti le verifiche del caso, ma in via precauzionale sono state disattivate alcune utenze dei sistemi di vendita. Da qualche ora, pertanto, non è possibile acquistare biglietti sia nelle biglietterie delle stazioni che nei punti self, mentre online le operazioni possono essere portate a termine senza molti ostacoli.

Secondo quanto riportato da Repubblica, sarebbero segnalati problemi anche con le prenotazioni delle Sale Blu di Rfi. Ai passeggeri sarebbe stato detto di salire sul treno ed acquistare il biglietto dal capotreno senza pagare il sovrapprezzo. Fortunatamente, l’attacco hacker non sembra aver impattato la circolazione ferroviaria, che starebbe procedendo con regolarità.

In una breve dichiarazione rilasciata da Ferrovie ad Ansa, il gruppo ha fatto sapere che da stamattina “sono stati rilevati elementi che potrebbero ricondurre a fenomeni legati a un’infezione da cryptolocker”. La matrice dell’attacco non è al momento nota, ma nelle ultime ore gli attacchi hacker sono stati al centro del dibattito dopo che Microsoft ha confermato l’attacco da parte di Lapsus$.

Qualche giorno fa il presidente degli USA, Joe Biden, aveva messo in guardia le infrastrutture critiche da possibili attacchi hacker da parte dei russi.

Aggiornamento 16:29 - Secondo quanto riportato dall’ANSA, l'attacco hacker sarebbe riconducibile ad “hacker russi”.

Quanto è interessante?
7