Attacco hacker al Vaticano: siti offline per varie ore a causa di "accessi anomali"

Attacco hacker al Vaticano: siti offline per varie ore a causa di 'accessi anomali'
di

Nel pomeriggio di ieri per svariate ore i siti web del Vaticano sono rimasti inaccessibili a causa di un possibile attacco hacker. Ad essere interessati praticamente tutti i portali, ad eccezione di Vaticannews che ha funzionato correttamente.

Già dalla mattina si erano registrate difficoltà con la connessione e forti rallentamenti, ma nel primo pomeriggio i siti web sono andati ko. La sala stampa vaticana, nell’annunciare gli accertamenti tecnici per fare lumi sulla questione, ha parlato di “tentativi anomali di accesso ai siti”. "Resta temporaneamente inaccessibile il sito internet vatican.va. Sono in corso accertamenti tecnici per via di tentativi anomali di accesso al sito" si legge nel comunicato completo, a cui non sono seguiti altri aggiornamenti.

Secondo gli esperti, si sarebbe trattato di un attacco hacker simile a quello del Parlamento Europeo, che è stato rivendicato dal gruppo filorusso Killnet. Nel caso del Vaticano però non sono arrivate rivendicazioni di alcun tipo e mentre ora tutti i siti sono stati ripristinato, non è chiaro cosa sia avvenuto.

I più maliziosi collegano i disservizi alle parole pronunciate da Papa Francesco alla rivista America, dove aveva condannato l’aggressione della Russia all’Ucraina ed il comportamento delle truppe.

Non si tratta della prima volta che la Santa Sede finisce vittima degli hacker. Tutti ricorderanno che vari anni fa era stato il collettivo Anonymous ad attaccare il Vaticano con un attacco DDoS ai danni del sito web principale.

FONTE: Ansa
Quanto è interessante?
5