Gli attuali modelli dell'innalzamento del livello del mare sottostimano il futuro

Gli attuali modelli dell'innalzamento del livello del mare sottostimano il futuro
di

Il Gruppo intergovernativo sul cambiamento climatico (Intergovernmental Panel on Climate Change - IPCC) ha affermato nel 2019 che la media globale del livello del mare aumenterà probabilmente di almeno 0,61 metri entro il 2100, ma non più dei 1,10 metri. Tuttavia, secondo un nuovo studio, questo scenario sembra essere troppo "buono".

Gli esperti, nel nuovo studio, hanno esaminato la velocità con cui il livello del mare è salito in passato quando la Terra si è riscaldata e hanno estrapolato questo dato per prevedere l'aumento del livello del mare nel tempo. Qui, hanno scoperto, che "le proiezioni del livello del mare nei recenti rapporti dell'IPCC sarebbe troppo basso", scrivono i ricercatori sulla rivista Ocean Science.

Joellen Russell, oceanografa presso l'Università dell'Arizona (non coinvolta in questo studio), ha affermato che non sorprende scoprire che i modelli climatici cruciali utilizzati dall'IPCC potrebbero sottostimare l'innalzamento del livello del mare. Gli esperti tendono già a prevedere un livello di innalzamento del livello del mare che è ben oltre quanto previsto dal Gruppo intergovernativo sul cambiamento climatico.

È importante che il pubblico capisca che i modelli climatici non funzionano come le previsioni del tempo, sottolinea Kaitlin Hill, un matematico della Wake Forest University che lavora sui modelli climatici (non coinvolto negli studi). "Non sono progettati per dirti quale sarà la temperatura un martedì tra dieci anni, ma per aiutare le persone a capire cosa sta succedendo al clima globale, quali fattori sono più importanti nel plasmare il futuro e come quel futuro potrebbe essere cambiato", afferma infine il matematico.

Secondo diversi studi, l'innalzamento del livello del mare sta accelerando e potrebbe far spostare 300 milioni di persone nel 2050.

Quanto è interessante?
2