La Banca d'Italia congela N26: "carenze nell'antiriciclaggio", stop a nuovi clienti

La Banca d'Italia congela N26: 'carenze nell'antiriciclaggio', stop a nuovi clienti
di

La Banca d’Italia ha annunciato, con un comunicato stampa ufficiale, il congelamento di alcune attività della succursale italiana di N26 Bank, per alcune carenze con le normative antiriciclaggio.

Alla banca, nello specifico, sarà vietato acquisire nuovi clienti ed offrire servizi aggiuntivi fin quando non supererà le anomalie rilevate dall’istituto finanziario.

Nel comunicato si legge che ad N26 Bank è stato imposto il divieto di intraprendere operazioni con nuova clientela ed il divieto di offrire nuovi prodotti alla clientela esistente (come i cryptoasset) in quanto sono “emerse significative carenze nel rispetto della normativa in materia di antiriciclaggio” a seguito di alcune verifiche ispettive condotte dal 25 Ottobre al 17 Dicembre 2021.

Bankitalia comunque evidenzia che “N26 Bank ha avviato alcune iniziative per rimediare a tali carenze. La Banca d’Italia si riserva di verificare il pieno superamento delle anomalie riscontrate, anche ai fini di una revisione del provvedimento”.

Con una nota diffusa ai colleghi di CorCom, N26 ha spiegato che prende sul serio la responsabilità di banca soggetta a vigilanza, e sottolinea che negli ultimi mesi “ha effettuato investimenti importanti in materia di antiriciclaggio che hanno già portato a progressi significativi in quest’area, sia a livello globale che in relazione alla Succursale Italiana”. N26, al contempo, ha anche osservato che “è in corso di implementazione un piano di azione volto a colmare le carenze in materia per quanto riguarda la Succursale Italiana di N26, finalizzato a consentire alla Banca d’Italia di verificare che le debolezze sul fronte antiriciclaggio siano pienamente rimosse al fine di poter revocare il provvedimento stesso”.

FONTE: CorCom
Quanto è interessante?
4