Banda ultra larga: Infratel presenta il nuovo piano per le aree bianche

Banda ultra larga: Infratel presenta il nuovo piano per le aree bianche
di

Infratel, tramite un comunicato diffuso sul sito ufficiale, ha annunciato di aver approvato il Piano di Sviluppo della Banda Ultra Larga per il 2019. Il Ministero dello Sviluppo Economico, Infratel ed Open Fiber hanno illustrato l'evoluzione del progetto, con particolare attenzione alle aree bianche o a fallimento di mercato.

Proprio qui, la società controllata da Cassa Depositi e Prestiti dello Stato sta realizzando una rete di accesso in fibra ottica dopo essersi aggiudicata i tre bandi di Infratel. Il progetto complessivamente prevede il cablaggio di 7.635 comuni in tutte e venti le regioni italiane.

Alla fine di Febbraio sono stati aperti i cantieri FTTH in oltre 1000 comuni, a cui si aggiungono 310 cantieri per la tecnologia FWA (Fixed Wireless Access), che permetterà anche a coloro che non sono raggiunti direttamente dalla fibra di essere raggiunti dalle nuove tecnologie di connettività. Complessivamente, allo stato attuale sono in lavorazione oltre 1,9 milioni di unità immobiliari.

In quattro comuni pilota (Anguillara Sabazia (RM), Campagnano Romano (RM), San Giovanni La Punta (CT) e Fino Mornasco (CO)) è stata avviata in via sperimentale la commercializzazione dei servizi di connettività.

Nel 2019 comunque Open Fiber punta ad aprire cantieri in ulteriori 2.000 comuni italiani e di concludere i lavori in 850 di questi.

FONTE: infratel
Quanto è interessante?
6