Banda ultra larga: Tiscali ed Open Fiber firmano un nuovo accordo su 271 città

Banda ultra larga: Tiscali ed Open Fiber firmano un nuovo accordo su 271 città
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Mentre si continua a parlare della possibile proposta di fusione tra TIM ed Open Fiber, la società controllata da Cassa Depositi e Prestiti dello Stato ha annunciato di aver siglato un accordo di estensione della partnership con Tiscali, che prevede la diffusione dei servizi a banda ultra larga FTTH nel nostro paese.

L'accordo è già operativo in oltre 50 città ed aree metropolitane, tra cui Milano, Bologna, Torino, Cagliari, Perugia, Sassari, Napoli, Palermo, Catania, Bari, Genova, Venezia, Padova, Monza, Siracusa, Ancona e Firenze, e si estende in misura considerevole ad altre città.

La rete in fibra ottica realizzata da Open Fiber ad oggi è disponibile in oltre 80 città, e raggiungerà quota 150 entro la fine dell'anno, per un totale di 271 aree metropolitane entro il 2023.

Tiscali coglie questa importante opportunità di collaborazione con Open Fiber in un momento di grande trasformazione nelle tecnologie di rete e di accesso ad internet, confermando la volontà di essere parte dello sforzo di innovazione e crescita del Paese. Oggi più che mai ribadiamo la nostra missione, garantire il diritto all’accesso a servizi internet ultra veloci, in modo semplice e affidabile”, afferma Renato Soru, Amministratore Delegato di Tiscali.

Per Elisabetta Ripa, Amministratore Delegato Open Fiber: “L’estensione dell’accordo con Tiscali conferma la validità e la solidità del progetto Open Fiber che con il suo modello garantisce a tutti gli operatori di telecomunicazione, nazionali o locali, l’accesso ad una rete interamente in fibra ottica a condizioni eque e non discriminatorie. Sono ormai più di 80 gli operatori che hanno scelto la nostra infrastruttura per offrire ai propri clienti servizi innovativi e la vera connettività ad 1 Giga al secondo”.

FONTE: OF
Quanto è interessante?
3