La banda ultralarga di Open Fiber arriva anche a Savona in 25mila case

La banda ultralarga di Open Fiber arriva anche a Savona in 25mila case
INFORMAZIONI SCHEDA
di

A poche ore dalla firma dell'accordo con Optima, Open Fiber ha annunciato l'arrivo della fibra ottica anche a Savona, all'ombra della Torretta Pancaldo, grazie ad un nuovo accordo firmato oggi.

La partnership con il comune prevede la posa di una nuova infrastruttura, in modalità FTTH (Fiber To The Home, fibra fino a casa), che abiliterà velocità di connessione sul web fino a 1 Gigabit per secondo, assicurando così il massimo delle performance possibili sul mercato. I dettagli del piano di cablaggio sono stati resi noti questa mattina, nel corso di una conferenza stampa cui hanno preso parte il Sindaco della città, Ilaria Caprioglio, il Vicesindaco, Massimo Arecco, l’Assessore allo Sviluppo Economico, Maria Zunato, e, per Open Fiber, il Regional Manager Liguria e Piemonte Sud, Giovanni Romano Poggi, e il Field Manager che seguirà il progetto sulla città, Paolo Raffo.

La società partecipata da Enel e Cassa depositi & prestiti investirà complessivamente a Savona quasi 9 milioni di euro, per collegare oltre 25mila unità immobiliari alla banda ultra larga attraverso una nuova infrastruttura di circa 110 km, di cui quasi il 40% eseguita riutilizzando tubature già esistenti, aeree o interrate.

La convenzione siglata da Open Fiber con il Comune di Savona stabilisce le modalità di scavo e ripristino per la posa della fibra ottica, come previsto dal decreto ministeriale del 2013. Open Fiber utilizzerà, ove possibile, cavidotti e infrastrutture di rete sotterranee o aeree già esistenti per limitare il più possibile gli eventuali disagi per la comunità. Gli scavi saranno effettuati privilegiando modalità innovative e a basso impatto ambientale.

Quanto è interessante?
2