Banda ultralarga e rete unica: cosa sono le aree bianche, grigie e nere

Banda ultralarga e rete unica: cosa sono le aree bianche, grigie e nere
di

In vista della nascita della rete unica per la fibra ottica, sono diventati sempre più di uso comuni termini come "aree bianche", "aree grigie" ed "aree nere", che servono per indicare lo stato di copertura e dei lavori sul territorio nazionale. Per rispondere alle domande di alcuni utenti, abbiamo preparato un breve riassunto.

La Commissione Europea ha stabilito tre diverse classificazioni per distinguere il territorio nazionale. Da tale classificazione sono nate le definizioni di aree bianche, aree grigie ed aree nere:

  • Le aree bianche sono tutte quelle aree così dette "a fallimento di mercato", ovvero prive di reti ultrabroadband dove gli investitori privati non hanno manifestata alcuna intenzione di investire. In queste aree infatti sono in corso i lavori di Open Fiber;
  • Le aree grigie sono invece le aree in cui è già presente o sarà sviluppata nei prossimi anni la rete ultra broadband da parte di un singolo operatore privato;
  • Le aree nere, infine, sono le aree del territorio nazionale in cui saranno o sono presenti almeno due reti ultra broadband di diversi operatori.

La suddivisione del territorio nazionale, con la relativa copertura, può essere consultata anche sul sito web dedicato del Ministero dello Sviluppo Economico, in cui è possibile anche cercare la copertura del proprio indirizzo inserendo i dati richiesti (regione, città, indirizzo).

Un altro tool molto utile è Fibermap, che sostanzionalmente è una mappa dei servizi in fibra e rame.

Quanto è interessante?
6