La batosta dell'Europa su Libra, la criptovaluta di Facebook: "non possiamo autorizzarla"

La batosta dell'Europa su Libra, la criptovaluta di Facebook: 'non possiamo autorizzarla'
INFORMAZIONI SCHEDA
di

In seguito all'annuncio di Libra, la criptovaluta di Facebook, i politici di tutto il mondo hanno subito espresso le proprie preoccupazioni sui possibili problemi che potrebbe comportare il lancio di un simile progetto. Ebbene, ora sembra proprio che si stia valutando un possibile divieto per Libra nel territorio europeo.

Infatti, dopo i primi problemi con i politici americani, Libra ha attirato anche le attenzioni delle alte cariche europee. In particolare, Bruno Le Maire, Ministro dell'economia e delle finanze francese ed ex Segretario di Stato per gli affari europei, ha dichiarato: "Voglio essere assolutamente chiaro: in queste condizioni, non possiamo autorizzare lo sviluppo di Libra sul suolo europeo. [...] La sovranità monetaria dei Paesi è in gioco a causa di una possibile privatizzazione del denaro... da parte di un unico attore con oltre 2 miliardi di utenti sul Pianeta".

Nel frattempo, come riportato anche da CoinDesk, l'Unione Europea, nello specifico l'autorità antitrust, sta già indagando sul progetto Libra per via di potenziali comportamenti anticoncorrenziali. Insomma, sembra proprio che Facebook potrebbe avere diversi problemi nel lanciare la sua criptovaluta sul suolo europeo. Inoltre, secondo alcune recenti indiscrezioni, alcuni partner fondatori di Libra starebbero abbandonando il progetto. Non esattamente il migliore degli inizi per la criptovaluta di Facebook.

FONTE: Guardian
Quanto è interessante?
3
La batosta dell'Europa su Libra, la criptovaluta di Facebook: 'non possiamo autorizzarla'