Belgio: Facebook finisce in tribunale per violazione della privacy

di

L'organo regolatore della privacy belga ha citato in giudizio Facebook dopo le minacce avanzate lo scorso mese. L'autorità sostiene che il social network “viola le leggi europee e locali in materia di privacy”.

Per questo motivo, all'azienda di Mark Zuckerberg è stato chiesto di apportare delle modifiche alla policy interna per evitare altre azioni legali. La ragione principale per cui è stata espressa questa preoccupazione è da ricercare nel tracciamento che metterebbe in atto Facebook con gli utenti registrati, attraverso i cookie ed altri tipi di tecnologie. “Questa azione è volta a tutelare principalmente gli utenti di internet che non sono membri di Facebook” ha dichiarato il presidente della commissione.
Il social network, dal canto suo, ha etichettato questa querela come “teatrale”, poiché aveva già in programma di incontrare la commissione venerdì prossimo per discutere delle loro preoccupazione: “siamo sicuri che non vi è alcun caso, e restiamo felici di collaborare con loro nel tentativo di risolvere i problemi”.
La commissione ha chiesto al giudice di ordinare a Facebook di bloccare immediatamente il monitoraggio attraverso i cookie. 

FONTE: Engadget
Quanto è interessante?
0