Bere bibite gassate accorcia la vita, dice uno studio

Bere bibite gassate accorcia la vita, dice uno studio
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Le persone che consumano regolarmente bibite gassate —come Coca Cola e Pepsi— hanno una probabilità più alta di morire precocemente. Lo sostiene uno studio della International Agency for Research on Cancer, che è parte dell'OMS.

Come consuetudine dell'Organizzazione mondiale della sanità, i promotori del report non si sono limitati ad evidenziare i risultati dello studio: il co-autore del paper, il Dr. Neil Murphy, sostiene che i Governi dovrebbero limitare la libera scelta dei consumatori, aumentando le tasse sui prodotti ad alto contenuto di zucchero. "I nostri risultati forniscono ulteriori ragioni per sostenere la limitazione del consumo di bevande zuccherate, e sostituirle con bevande più sane, preferibilmente l'acqua", ha anche detto.

Murphy ha anche detto che, la loro, è la terza ricerca più importante pubblicata nel 2019 a sostegno della tesi che le bevande zuccherate aumentino le possibilità di morte precoce.

I ricercatori hanno raccolto i dati monitorando le abitudini e la storia clinica di oltre 450.000 persone da oltre 10 Stati diversi. Il 70% di questi erano donne.

I volontari hanno aderito alla ricerca tra il 1992 e l'inizio del 2000, venendo monitorati per una media di 16 anni. In questo periodo i ricercatori hanno registrato più di 41.600 morti.

Il 9.3% delle persone che dichiaravano di bere meno di un bicchiere di bibita gassata al giorno sono decedute, contro l'11.5% di chi aveva dichiarato di berne due o anche di più. Secondo i ricercatori, tenendo conto di altri fattori —come l'indice di massa corporea, l'attività fisica, e il fumo di sigarette— il rischio di una morte precoce nei consumatori abituali di bibite gassate sarebbe più alto del 17%.

Nel frattempo anche le aziende di bibite gassate stanno spingendo sempre di più su alternative più sane, si pensi a Coca Cola e i suoi distributori di acqua.

Quanto è interessante?
1