Biglietti di concerti a prezzi maggiorati: AGCOM sanziona Viagogo per 23 milioni di Euro

Biglietti di concerti a prezzi maggiorati: AGCOM sanziona Viagogo per 23 milioni di Euro
di

Con la ripresa della stagione dei concerti, dopo oltre due anni di stop, si torna a parlare della questione secondary ticketing, sebbene dal 2019 i biglietti degli eventi siano solo nominativi come previsto dal decreto del Governo.

AGCOM ha annunciato di aver sanzionato la società Viagogo per 23,5 milioni di Euro in quanto avrebbe violato la normativa vigente. L’Autorità, come si legge nell’ordinanza che contiene la lista degli eventi contestate, ha anche ordinato la rimozione dei contenuti illeciti sul proprio sito web entro sette giorni.

Sotto la lente sono finiti vari tour e festival, tra cui il Firenze Rocks 2022, ma anche i concerti di Vasco Rossi, Green Day, Sting, Maneskin, Brunori Sas ed altri.

AGCOM spiega che “dalle verifiche effettuate, è emersa evidenza della violazione della normativa in parola attraverso la messa in vendita o comunque il collocamento di consistenti quantità di biglietti a prezzi superiori rispetto a quelli nominali - in alcuni casi oltre 6-7 volte superiori ai prezzi nominali di vendita sul canale primario - attraverso un ruolo attivo della Società durante il processo di acquisto fino alla sua conclusione”.

Oltre al pagamento della somma di 23,580 milioni di Euro, Viagogo dovrà rimuovere “i contenuti di cui alle condotte contestate, qualora la Società non vi abbia già provveduto, relativi agli eventi ancora in programmazione, entro e non oltre sette giorni dalla data di notifica del presente provvedimento”.

Quanto è interessante?
6