Bill Gates mette in guardia gli utenti sui progressi tecnologici

di

Nonostante non abbia più ruoli all'interno del settore, in qualità di fondatore ed ex amministratore delegato di Microsoft, Bill Gates resta sempre molto interessato su tutto quanto concerne i progressi della tecnologia.

In una recente intervista per Axios, l'uomo d'affari e filantropo ha espresso le sue preoccupazioni sul potenziale impatto che tali progressi potrebbero avere sulla società. La questione verrà approfondita comunque nell'annuale lettera della Bill e Melinda Gates Foundation.

Gates ha rivolto parole nei confronti delle grandi aziende tecnologiche che attualmente dominano il mercato, come Apple, Facebook, Google e simili. Nella fattispecie, l'ex CEO del colosso di Redmond ha affermato che gli utenti dovrebbero porsi delle questioni su come la tecnologia stia dando, ad un ristretto gruppo di persone, il potere di fare danni alla collettività.

Gates continua sottolineando che tali monopoli non riguardano solo computer e smartphone e che "un gruppo ristretto di persone può avere un impatto anche a livello di armi nucleari su milioni di persone. Questo è spaventoso per me".

L'avvertimento era rivolto principalmente alle compagnie della Silicon Valley, dal momento che Gates teme che le società possano ostacolare le capacità del governo di svolgere il proprio lavoro, ovvero di revisionare. Gates ha approfondito anche la questione relativa all'accesso delle informazioni, alludendo a giganti ella tecnologia come Facebook, Google ed Apple che potrebbero avere "l'entusiasmo nel rendere le transazioni finanziarie anonime ed invisibili", ma ha anche lasciato intendere che dovrebbero mettere a disposizione delle autorità le informazioni di cui necessitano per le indagini.

Secondo Gates, "le società tecnologiche devono essere attente e non devono pensare che la loro opinione sia più importante di quella del governo".

FONTE: Futurism
Quanto è interessante?
12