La biofluorescenza è stata appena scoperta nei diavoli della Tasmania

La biofluorescenza è stata appena scoperta nei diavoli della Tasmania
di

Dopo aver trovato lo stesso fenomeno negli ornitorinchi, i ricercatori dello zoo di Toledo negli Stati Uniti hanno scoperto questa stessa abilità, ovvero la capacità di brillare al buio esaminati con la luce ultravioletta, anche nei diavoli della Tasmania. Si tratta della prima scoperta di questo tipo.

La biofluorescenza è un fenomeno che si verifica quando le onde luminose vengono assorbite e riemesse. "Nel caso del diavolo della Tasmania, la pelle intorno al muso, agli occhi e all'orecchio interno assorbono la luce ultravioletta e poi la riemettono come luce visibile blu", si legge nel post di Facebook dello zoo di Toledo.

I funzionari dello zoo sono stati ispirati dalla recente scoperta dell'ornitorinco. "Quando recentemente è stato scoperto che gli ornitorinchi siano dotati di biofluorescenza, siamo stati piuttosto entusiasti di provare a scoprirlo in altri animali, specialmente nei mammiferi australiani", ha detto ad ABC News, Jacob Schoen, un tecnico della Conservazione dello zoo di Toledo.

La squadra è rimasta scioccata nello scoprire questa caratteristica anche nei diavoli della Tasmania. "Penso che sia una scoperta davvero emozionante perché indica che queste creature potrebbero avere uno spettro sensoriale più ampio", spiega il professore associato dell'Università della Tasmania, Menna Jones.

La biofluorescenza è utilizzata dagli animali per diversi scopi: per attirare il loro compagno o per catturare le prede.

Quanto è interessante?
2