Bitcoin sotto i 20.000 dollari ed Ethereum a 990, il mercato sempre più in rosso

Bitcoin sotto i 20.000 dollari ed Ethereum a 990, il mercato sempre più in rosso
di

Se la flessione del 17 giugno 2022 aveva già lanciato i primi segnali di un possibile calo nel weekend, con Bitcoin a 20.000 dollari e tutto il mercato generalmente in perdita, in questo inizio di weekend è arrivata la conferma con ulteriori cali su tutti i fronti.

Partiamo con la consueta analisi proprio dalla madre delle criptovalute. BTC attualmente si scambia per singolo token ad appena 18,979 dollari, con un calo giornaliero superiore al 10% e settimanale del 35% secondo i dati di CoinMarketCap. Vale la pena sottolineare che non vedevamo valori simili dal lontano dicembre 2020 e che attualmente la capitalizzazione di mercato di Bitcoin è a circa 367 miliardi di dollari.

Discorso simile per Ethereum, che però cerca di resistere alla soglia dei 1000 dollari e che attualmente si scambia a 990 dollari con un calo del 10% giornaliero e 40% settimanale. Nel caso della criptovaluta di Vitalik Buterin, il Market Cap è a oltre 121 miliardi e che il valore unitario di scambio è molto vicino alle performance degli inizi del 2021.

Segue BNB con movimentazioni quasi sovrapponibili, un valore di scambio di 200 dollari e un calo rispettivamente dell'8,73% e del 30,57%, con una capitalizzazione per la terza moneta virtuale di oltre 32 miliardi. Si allontana, invece, Cardano, che però mantiene le distanze anche da Ripple e Solana, sebbene tutte e tre le monete ricalchino perdite simili sul fronte settimanale.

ADA si scambia attualmente a 0,45 dollari con un calo dell'8,87% giornaliero e 24,54% settimanale. XRP, invece, con i suoi 0,30 dollari, ha una maggiore perdita nelle 24 ore con il suo 9,50% e settimanale del 21,20%. Chiude SOL a 28,31 dollari e una perdita nelle 24 ore del 10,78% e settimanale del 24,66%.

Quanto è interessante?
1
Bitcoin sotto i 20.000 dollari ed Ethereum a 990, il mercato sempre più in rosso