Bitcoin ancora in perdita: la quotazione scende a 6.300 Dollari

di

Ancora un brusco calo per il Bitcoin. Dopo essere sceso a 7.000 Dollari nella giornata di ieri, la moneta virtuale più popolare al mondo ha continuato anche nella giornata di oggi il periodo nero, scendendo al valore più basso dagli inizi di novembre.

Nel momento in cui vi stiamo scrivendo, infatti, il Bitcoin viene scambiato a 6.300,62 Dollari, in perdita del 18,94 per cento rispetto alla giornata di ieri. La capitalizzazione di mercato, invece, è scesa a 106,161 miliardi di Dollari.

In perdita anche le altre monete virtuali: Ethereum, ad esempio, lascia sul mercato il 21,70 per cento, attestandosi a 615,17 Dollari con una capitalizzazione di 5,281 miliardi di Dollari. La terza criptovaluta, Ripple, invece, in questo momento viene scambiata a 0,638462 Dollari, il 17,01 per cento in meno rispetto a ventiquattro ore fa.

Calano anche le altre, Litecoin è a -18,95 per cento, IOTA invece resta ad 1,27 Dollari (il 18,90 per cento in meno rispetto ad ieri), ma a giudicare dalle informazioni fornite da Coinmarketcap, che come sempre prendiamo come riferimento per riportare le quotazioni delle monete virtuale, è tutto il mercato ad essere in perdita.

Nel momento in cui vi stiamo scrivendo, la capitalizzazione del mercato delle monete virtuali è di 293,503 miliardi di Dollari, con un'incidenza del 36,6 per cento del Bitcoin, che al netto delle perdite resta comunque la più importante.

Quanto è interessante?
4
Bitcoin ancora in perdita: la quotazione scende a 6.300 Dollari