Bitcoin: la crisi sembra essere alle spalle. Il valore supera gli 11.000 Dollari

di

Sembrano essere distanti i giorni, nemmeno troppo lontani, in cui il Bitcoin aveva fatto registrare il clamoroso crollo che aveva fatto spaventare gli investitori sul possibile scoppio della fantomatica bolla da diversi miliardi di Dollari. La criptovaluta più importante al mondo, infatti, già nel corso del weekend aveva iniziato un trend positivo.

Nel momento in cui vi stiamo scrivendo, il Bitcoin viene scambiato sulle principali piattaforme mondiali a 11.021,90 Dollari, in aumento del 4,54 per cento rispetto a ventiquattro ore fa. Si tratta del valore più alto registrato dallo scorso 29 Gennaio, quando la moneta virtuale aveva già cominciato il periodo di perdita che l'aveva fatta scivolare sui 6.000 Dollari.

La capitalizzazione di mercato, ha raggiunto i 185,982 miliardi di Dollari.

Il trend positivo del Bitcoin, ha spinto tutto il mercato delle criptovalute, che sta guadagnando terreno. Ethereum viene scambiata a 950,93 Dollari, in aumento del 2,40% rispetto a ventiquattro ore fa. Ripple è tornata ad 1,16 Dollari, con una capitalizzazione di mercato di 45,115 miliardi di Dollari in aumento del 2,97% rispetto ad ieri.

Bitcoin Cash, la quarta criptovaluta più importante, ha superato quota 1.500 Dollari, attestandosi sui 1.536,70 Dollari, Litecoin guadagna il 2,33 per cento a 224,07 Dollari mentre resta praticamente invariata Cardano, che cresce solo dello 0,81 per cento a 0,392788 Dollari.

Altre monete come IOTA guadagnano il 2,89 per cento. Complessivamente, si prospetta un lunedì positivo per il mercato.

Quanto è interessante?
3