Bitcoin e mining, il Presidente di El Salvador vuole usare l'energia dei vulcani

Bitcoin e mining, il Presidente di El Salvador vuole usare l'energia dei vulcani
di

Abbiamo già parlato del curioso caso di El Salvador, primo paese al mondo ad accettare il Bitcoin come moneta reale. Oggi apprendiamo nuovi interessanti risvolti, grazie alle dichiarazioni postate su Twitter proprio dal Presidente del Paese centramericano.

A distanza di poche ore dall'approvazione del disegno di legge che di fatto rende il Bitcoin una valuta a regolare corso all'interno dei confini del Paese, affiancato dal dollaro americano, il Presidente Bukele ha fornito le autorizzazioni a una società elettrica geotermica statale per iniziare a pianificare l'utilizzo di questa fonte energetica proprio allo scopo di alimentare farm per l'estrazione di criptovaluta.

come si legge nel tweet, "Ho appena incaricato il presidente di LaGeoSV (la nostra compagnia elettrica geotermica statale), di elaborare un piano per offrire strutture per l'estrazione di Bitcoin con energia molto economica, pulita al 100%, rinnovabile al 100% e a zero emissioni dai nostri vulcani".

Già in precedenza il giovanissimo Presidente di El Salvador aveva rivolto il suo sguardo verso questo genere di energia, affermando che gli ingegneri del Paese erano già riusciti a produrre 95MW di energia geotermica pulita al 100% e priva di emissioni dai vulcani.

Di recente bersagliato dall'ennesimo post di Elon Musk proprio per via dell'inquinamento prodotto per la sua estrazione, Bitcoin non è più accettato da Tesla come metodo di pagamento.

Quanto è interessante?
3