Il Bitcoin scende sotto gli 8.000 Dollari: è la prima volta da Giugno

Il Bitcoin scende sotto gli 8.000 Dollari: è la prima volta da Giugno
di

Nuovo crollo per i Bitcoin. La criptovaluta più importante al mondo è scesa quest'oggi sotto gli 8.000 Dollari, il minimo da giugno scorso. Negli scambi la moneta virtuale è scivolata a 7.831,92 Dollari, salvo poi ridurre le perdite e superare nuovamente la soglia degli 8mila.

Complessivamente il Bitcoin ha perso circa il 31% dal suo massimo annuale di 12.921 Dollari, anch'esso registrato alla fine di Giugno. Il 2019 comunque fino ad ora è stato un anno positivo per la criptovaluta: secondo quanto affermato da molti analisti, molti investitori alla luce della recessione hanno usato il token come copertura contro investimenti più comuni, dal momento che non è legato alle tensioni geopolitiche in corso (soprattutto tra USA e Cina), a differenza di quanto accade con le azioni ed obbligazioni.

Ad inizio agosto il Bitcoin ha superato i 12.000 Dollari di valore. nel momento in cui stiamo scrivendo la moneta è scambiata ad 8.186,17 Dollari, in aumento dell'1,93% rispetto al prezzo di ieri. Come spesso accaduto, la criptovaluta sta facendo da traino a tutto il mercato: Ethereum sta riportando un valore in crescita dell'1,98% a 178,21 Dollari, XRP ha recuperato il 7,64% ed è a 0,274277 Dollari e Litecoin è al +0,87% a 56,76 Dollari.

Probabile che su questo nuovo calo abbia inciso anche Libra di Facebook, che aveva quasi fatto superare i 13.000 dollari al Bitcoin, e che di recente ha registrato anche il ritiro di PayPal.

FONTE: BI
Quanto è interessante?
2