Bitcoin scivola sotto i 27mila Dollari: azzerati tutti i guadagni del 2021, che succede?

Bitcoin scivola sotto i 27mila Dollari: azzerati tutti i guadagni del 2021, che succede?
di

In questo giovedì nero del mercato delle criptovalute c’è un dato molto interessante ed allo stesso tempo preoccupante: il Bitcoin infatti è crollato per la prima volta sotto i 27mila Dollari per la prima volta negli ultimi 16 mesi, a causa delle perdite che stanno riportando i principali token.

Come riportato da CNBC, le motivazioni potrebbero essere ricercate nel fatto che stanno crescendo i timori per l’inflazione sui mercati azionari, anche a causa della guerra e le previsioni che arrivano negli USA per l’autunno dove si parla di una nuova ondata di Covid19, e soprattutto per quello che sta succedendo alle stablecoin: questa mattina infatti anche Tether ha perso il suo ancoraggio col Dollaro ed è scivolata a 0,98 Dollari.

Il prezzo del Bitcoin è calato fino a 26.595,52 Dollari questa mattina: si è trattato della prima volta che la criptovaluta più importante e popolare del mercato è scesa sotto i 27mila Dollari dal 30 Dicembre 2020. Nel momento in cui stiamo scrivendo, la criptovaluta sta lentamente riprendendo terreno ed è a 27.810,22 Dollari, ma su base settimanale il crollo è evidente e pari al 29,55%.

La seconda criptovaluta più importante del mercato, Ether, è scesa a 1.789 Dollari per moneta: è la prima volta che scende sotto quota 2mila Dollari da Luglio 2021.

FONTE: CNBC
Quanto è interessante?
2
Bitcoin scivola sotto i 27mila Dollari: azzerati tutti i guadagni del 2021, che succede?