BlackBerry fa causa a Facebook: "ci hanno copiato Whatsapp e Messenger"

di

BlackBerry ha annunciato di aver fatto causa a Facebook per la violazione di alcuni brevetti. Il famoso produttore di smartphone canadese, infatti, ha accusato il social network di Mark Zuckerberg di aver usato impropriamente la propria piattaforma di messaggistica mobile per copiare applicazioni come Whatsapp, Messenger ed Instagram.

Il motivo? Secondo BlackBerry, la compagnia di Mark Zuckerberg avrebbe violato dei brevetti depositati dai propri legai e riguardanti l'interfaccia grafica delle applicazioni mobili, oltre alle tecniche di crittografia e la combinazione di applicazioni, giochi ed applicazioni in chat.

"Abbiamo molto rispetto per Facebook e per il valore che ha portato alle funzionalità di messaggistica, ma molte di queste sono state inventate da BlackBerry" ha affermato un portavoce della compagnia in una breve dichiarazione rilasciata a Mashable, in cui lo stesso osserva che "Facebook ha violato le nostre proprietà intellettuali e, dopo diversi anni di dialogo, abbiamo anche l'obbligo di adottare le vie legali per proteggere anche i nostri azionisti".

Secondo quanto segnalato da Reuters, la causa sarebbe stata depositata presso il tribunale del distretto centrale della California.

I brevetti specifici includono il miglioramento della sicurezza, l'interfaccia utente, la combinazione di giochi e messaggistica istantanea ed aggiornamento dello stato della batteria per i dispositivi mobili.

Immediata è arrivata la risposta di Facebook, che sempre attraverso un portavoce ha affermato che "l'accusa di BlackBerry riflette la situazione triste del settore della messaggistica. BlackBerry ha abbandonato ogni piano per innovare, ecco perchè sta cercando di applicare delle tasse sulle innovazioni di altri".

FONTE: Mashable
Quanto è interessante?
2