Il Boeing 737 Max è pronto a tornare a volare: in arrivo il fix software

Il Boeing 737 Max è pronto a tornare a volare: in arrivo il fix software
di

A più di un mese dal disastro aereo in Etiopia, e lo stop da parte dell'Europa, i Boeing 737 Max sono pronti a tornare in volo. Il colosso dell'aviazione americano ha infatti annunciato di aver concluso lo sviluppo della patch per il software incriminato.

La società ha anche rivelato che a breve fornirà alla Federal Aviation Administration (FAA) tutte le documentazioni necessarie per ottenere nuovamente la certificazione d'idoneità al volo.

Contestualmente, l'agenzia per l'aviazione civile statunitense ha anche rivelato di aver completato oltre 360 ore di volo su 207 voli (sia simulati che reali) con il sistema aggiornato. Inoltre, ha anche sviluppato materiali per la formazione ed istruzione da mettere nelle mani delle compagnie aeree di tutto il mondo e quindi consentirgli di utilizzare nuovamente l'aeroplano.

Secondo le prime ricostruzioni, l'incidente sarebbe stato causato da un problema con il sistema di antistallo, che ha provocato lo schianto dello scorso marzo, nonostante i tentativi dei piloti che hanno fatto di tutto per scongiurare il disastro.

A seguito delle prime indagini tutte le compagnie aeree e le agenzie sovrannazionali hanno deciso di lasciare a terra i voli per proteggere i passeggeri ed evitare altri problemi di questo tipo.

Nei giorni successivi alla tragedia le azioni di Boeing hanno registrato un calo importante in borsa.

FONTE: slashgear
Quanto è interessante?
5