Boeing 737 Max, le scatole nere svelano: incidente aereo colpa del software

Boeing 737 Max, le scatole nere svelano: incidente aereo colpa del software
di

Si torna a parlare dell'incidente aereo che qualche settimana fa ha coinvolto il Boeing 737 Max di Etiopian Airlines, provocando la morte di tutti i passeggeri. Nella giornata di ieri sono stati pubblicati i rapporti completi provenienti dalla scatola nera, che è stata spedita in Francia subito dopo lo schianto.

Ne è emerso che i rumor ed ipotesi trapelati subito dopo l'incidente erano veri. Il tutto infatti è da imputare ad un problema di natura software, in quanto i piloti avrebbero agito seguendo le procedure standard, e non solo: i due cercarono anche di spegnare il software anti-stallo dell'aereo e di riportarlo in su con la cloche manuale. Tale procedura sarebbe stata seguita diverse volte ma ogni tentativo è stato vano e l'aereo è tornato in picchiata, schiantandosi dopo sei minuti dal decollo da Addids Abeba.

Il tutto è anche stato confermato dal Ministro dei Trasporti dell'Etiopia, che ha affermato come "l'equipaggio ha seguito tutte le procedure stabilite dal costruttore, ma non è stato in grado di riprendere il controllo del velivolo".

Questa mattina, l'amministratore delegato di Boeing ha confermato che la compagnia è al lavoro sull'aggiornamento software e si è detto dispiaciuto per le vite perse nei recenti incidenti del 737 Max: "non ricordo un momento più straziante nella mia carriera in questa grande società" ha affermato il CEO, il quale ha sottolineato come "la nostra responsabilità è garantire viaggi sicuri".

Quanto è interessante?
7