di

Proprio nel periodo in cui ha debuttato nelle sale italiane Bohemian Rhapsody, il biopic interpretato da Rami Malek incentrato sulla vita di Freddie Mercury e dei Queen, l'omonimo brano entra a tutti gli effetti nella storia, centrando un record importante.

Universal Music Group, l'etichetta che detiene i diritti per il catalogo della band inglese, ha annunciato che Bohemian Rhapsody, il singolo estratto dall'album capolavoro "A Night At The Opera", è diventato il brano del ventesimo secolo più ascoltato sulle piattaforme di streaming, con 1,6 miliardi di ascolti a livello globale.

Un dato che ha permesso alla ballad di superare Smells Like Teen Spirit dei Nirvana e Sweet Child O'Mine dei Guns 'N Roses in questa particolare classifica dal gusto rock, di cui saranno sicuramente contenti i più nostalgici del genere.

Nonostante gli oltre quarant'anni dalla registrazione, Bohemian Rhapsody si conferma una delle canzoni più popolari ed affascinanti della storia della musica, complici i cori della band inglese e l'inconfondibile voce di Mercury, che ha preso vita al cinema di recente. Probabile che una spinta a tale record l'abbia data anche il biopic campione d'incassi.

Bohemian Rhapsody è anche passata alla storia come la canzone che ha dato vita al primo video musicale, trasmesso nel 75 su Top of The Pops. Il video, diretto da Bruce Gowers, è entrato nell'immaginario collettivo e ripreso anche da altri artisti.

Quanto è interessante?
4

Gli ultimi Smartphone, TV 4K o gli accessori più GEEK li trovate in offerta su Amazon.it