Boston Dynamics, la polizia di New York fa marcia indietro sull'utilizzo del robot

Boston Dynamics, la polizia di New York fa marcia indietro sull'utilizzo del robot
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Dopo i primi test avviati in Massachussets, anche la polizia di New York ha ricevuto il suo primo modello Spot di Boston Dynamics, l'ormai famosissimo cane robot polivalente, ma la sua avventura nella grande mela sembra essere giunta al termine ancor prima di iniziare veramente.

La NYPD aveva infatti già iniziato i primi test con Spot, soprannominato DigiDog, ma la reazione negativa da parte dei residenti e dei politici locali non ha dato spazio di manovra alle forze dell'ordine che si sono trovate costrette ad annullare il contratto in essere con Boston Dynamics.

Attualmente, DigiDog è ancora nelle mani della polizia dello Stato di New York, che continuerà a testarne le funzioni fino alla scadenza del contratto, prevista per agosto.

Le principali motivazioni sul dietrofront nell'utilizzo di Spot sono da ricercare nella tutela della privacy dei cittadini, oltre alla paventata over-militarizzazione dell'ambiente cittadino.

Bill Neidhardt, portavoce del sindaco De Blasio, si è definito soddisfatto dell'epilogo di questa vicenda, sostenendo che questa macchina è "inquietante, alienante e manda il messaggio sbagliato ai cittadini newyorkesi".

Di recente, Boston Dynamics ha presentato un altro prodigio della robotica. Il nuovo robot Stretch abbandona le fattezze antropomorfe di Atlas e quelle canine di Spot per abbandonarsi alla pura utilità. Si tratta infatti di un braccio meccanico in grado di spostare fino a 800 pacchi all'ora!

FONTE: ENGADGET
Quanto è interessante?
1