Broadcom acquisisce VMware per 61 miliardi di dollari: dettagli dell'accordo monstre

Broadcom acquisisce VMware per 61 miliardi di dollari: dettagli dell'accordo monstre
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Il 2022 a quanto pare è destinato a rimanere nella mente degli appassionati di tecnologia come l’anno delle acquisizioni più grandi di sempre: la poi sfumata acquisizione di ARM da parte di NVIDIA per 40 miliardi di dollari ha lasciato spazio all’accordo monstre da 61 miliardi tra Broadcom e VMware.

Il gigante dei chip, come ripreso da Engadget, ha infatti confermato di avere raggiunto un accordo cash and stock con l’azienda specializzata sul cloud computing e sulla tecnologia di virtualizzazione; tale trattativa si posiziona quindi nella Top 5 delle più grandi acquisizioni tecnologiche di sempre, alle spalle dell’accordo tra Dell ed EMC da 67 miliardi e l’acquisizione di Activision Blizzard da parte di Microsoft per 68,7 miliardi, ancora in attesa di un lasciapassare definitivo da parte delle autorità.

Questa combinazione di VMware e Broadcom potrebbe essere davvero interessante e dai risvolti epocali per infrastrutture aziendali e cloud computing: lo stesso produttore di semiconduttori ha confermato di avere nei suoi piani il cambio nome per il suo Broadcom Software Group in VMware e la successiva unione delle offerte già esistenti di software per la sicurezza sotto VMware.

L’accordo dovrebbe concludersi nell'anno fiscale 2023 di Broadcom e, a tale proposito, il CEO Hock Tan ha dichiarato: “Basandoci sulla nostra comprovata esperienza in fatto di fusioni e acquisizioni di successo, questa transazione combina le nostre principali attività legate a semiconduttori e infrastrutture software con quelle di un iconico pioniere nonché innovatore nell’ambito del software enterprise. Stiamo per immaginare nuovamente ciò che possiamo offrire ai clienti, in qualità di compagnia leader nel campo delle infrastrutture tecnologiche. Non vediamo l’ora che il talentuoso team di VMware possa unirsi a Broadcom. Insieme, accresceremo la cultura condivisa dell’innovazione e il valore per gli stakeholder”.

FONTE: Engadget
Quanto è interessante?
1