Brusco calo per il Bitcoin: perde oltre 2.000 Dollari in un giorno

di
Un altro giorno nel mondo delle criptovalute. Dopo aver raggiunto quota 11.000 Dollari nella giornata di ieri, un giorno dopo aver sfondato i 10.000 Dollari solo ventiquattro ore prima, la criptovaluta più famosa al mondo ha registrato un brusco calo.

Come riportato da alcuni dei principali siti del settore, il Bitcoin nelle ore successive è arrivato a perdere 2.000 Dollari, tornando a 9.000 Dollari di valore unitario e facendo diminuire in maniera importante anche la capitalizzazione di mercato.

Nel momento in cui vi stiamo scrivendo, il valore unitario riportato da Coinmarketcap, che come sempre prendiamo come punto di riferimento per misurare il valore del Bitcoin, riporta un valore di 10.447,40 Dollari, con la capitalizzazione a 174,578 miliardi di Dollari, in calo del 3,16% rispetto a ventiquattro ore fa.

E' chiaro che non c'è alcun motivo per allarmarsi, dal momento che il Bitcoin nel corso degli ultimi tempi ci ha più volte abituato a montagne russe del genere, che sono assolutamente normali in economia. A ciò bisogna anche aggiungere che dall'inizio dell'anno ad oggi il valore della criptovaluta è aumentato esponenzialmente, quindi cali del genere sono da interpretare anche come fisiologici. Almeno ad ora, però, non ci sono avvisaglie per una possibile bolla, di cui i principali analisti hanno più volte parlato negli ultimi giorni.

FONTE: TNW
Quanto è interessante?
3
Brusco calo per il Bitcoin: perde oltre 2.000 Dollari in un giorno