Brutta notizia: il famigerato "calabrone assassino" si sta diffondendo in altri luoghi

Brutta notizia: il famigerato 'calabrone assassino' si sta diffondendo in altri luoghi
di

Negli Stati Uniti e nel Canada è stata segnalata la presenza del "calabrone assassino", il calabrone gigante asiatico (Vespa mandarinia), famoso per la sua voracità contro le api, che uccide istantaneamente staccandogli la testa. Una donna, questa settimana, ha segnalato la presenza dell'insetto a chilometri di distanza dal punto di origine in USA.

Nel dettaglio, la donna viva a Langley, una città nel sud-ovest della Columbia Britannica, che si trova a chilometri di distanza dalle trappole che i funzionari avevano preparato negli Stati Uniti per arginare la diffusione di questa specie invasiva. Gli scienziati non sono ancora sicuri di come abbiano fatto i calabroni, originari delle foreste e delle montagne dell'Asia orientale e sud-orientale, ad arrivare ​​in Nord America.

Questo nuovo avvistamento suggerisce che la distribuzione della specie sia maggiore di quanto si pensasse in precedenza, il che potrebbe essere una brutta notizia per le api autoctone che non hanno difese naturali contro questi intrusi. Gli esperti ci tengono a sottolineare che gli insetti non rappresentano una grande minaccia per gli umani, poiché non attaccano se non vengono disturbati.

La più grande minaccia, tuttavia, è per le api. I calabroni giganti asiatici possono uccidere un'intera colonia di api nel giro di poche ore. Un fatto potenzialmente terribile per l'ambiente. Le api mellifere, infatti, sono già sotto stress a causa della perdita di habitat, dei pesticidi e della crisi climatica. La prossima settimana gli esperti hanno in programma di fare una necroscopia sul calabrone assassino trovato a Langley: se si tratta di una regina, potrebbe essere positivo, poiché potrebbe ostacolare lo sviluppo di un nido; se si tratta solo di un calabrone operaio, brutte notizie perché probabilmente il nido è ancora là fuori.

FONTE: earther
Quanto è interessante?
7