Il buco nell'ozono sopra il Polo Sud è più grande dell'Antartide: dobbiamo preoccuparci?

Il buco nell'ozono sopra il Polo Sud è più grande dell'Antartide: dobbiamo preoccuparci?
di

Secondo quanto riportato dai ricercatori del Copernicus Atmosphere Monitoring Service (CAMS), il buco nello strato d'ozono del nostro pianeta è insolitamente grande quest'anno: più delle dimensioni dell'Antartide (un'area di ben 14.200.000 chilometri quadrati).

Il buco è cresciuto nelle ultime due settimane dopo un inizio di stagione non eclatante. Adesso, invece, è diventato il 75% più grande di tutti quelli che ci sono stati dal 1979. Questo strato, per chi non lo sapesse, è una regione della stratosfera (che abbiamo cercato di spiegarvi nel nostro speciale dedicato) situata tra 15 e 30 chilometri e che assorbe gran parte dei raggi ultravioletti del Sole (dannosi per gli esseri viventi). Insomma, è un vero e proprio scudo.

Lo strato, però, viene degradato dai clorofluorocarburi (CFC), delle sostanze chimiche prodotte dall'uomo - un tempo ampiamente utilizzate - che sono state pian piano bandite dall'uso grazie al Protocollo di Montreal. Da allora fortunatamente il buco è stato tenuto sotto controllo, ma durante le stagioni la sua grandezza può variare.

Quello dello scorso anno è stato abbastanza grande a causa di un vortice polare freddo che ha mantenuto la stratosfera terrestre estremamente fredda. Non è chiaro il motivo dell'insolita grandezza di quest'anno, ma secondo gli esperti potrebbe essere simile allo schema del 2020. "Quest'anno, il buco dell'ozono si è sviluppato come previsto all'inizio della stagione. Sembra abbastanza simile a quello dell'anno scorso, che non è stato davvero eccezionale fino all'inizio di settembre, ma poi si è trasformato in uno dei buchi dell'ozono più grandi e più duraturi di sempre", ha dichiarato Vincent-Henri Peuch, Direttore del CAMS.

Non preoccupatevi troppo: il buco nell'ozono del 2021 non è necessariamente un segno di degrado ambientale e il "peggio" sembra essere passato quando tutto il mondo si è unito per cercare di chiuderlo. Come risultato di questa grande collaborazione globale, lo strato di ozono è rimasto nel complesso notevolmente sano negli ultimi anni... a parte qualche piccolo "intoppo" stagionale.

FONTE: iflscience
Quanto è interessante?
4