ByteDance avrebbe raggiunto un accordo definitivo per cedere TikTok agli USA

ByteDance avrebbe raggiunto un accordo definitivo per cedere TikTok agli USA
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Secondo l’ultimo report pubblicato in esclusiva da Reuters, la compagnia cinese ByteDance proprietaria di TikTok avrebbe ceduto tutte le operazioni americane del social per evitare il ban da parte dell’amministrazione di Donald Trump, il quale in precedenza ha dichiarato di voler bannare TikTok nella giornata di oggi 1 agosto 2020.

Gli ultimi rumor parlavano di un interesse crescente da parte di Microsoft che, sempre secondo quanto riportato da Reuters, diventerebbe la compagnia incaricata della protezione dei dati sensibili degli utenti statunitensi, mentre TikTok verrebbe acquisita da un’altra azienda americana. Ciò però non è stato confermato da alcuna parte coinvolta nella trattativa.

Questa concessione da parte di ByteDance potrebbe essere un test per comprendere le vere intenzioni di Trump, il quale sembrerebbe sempre fermo nella sua decisione di voler bannare l’app perché “strumento di sorveglianza e propaganda”. Il nuovo accordo di ByteDance però prevede una vendita del 100% delle azioni agli americani, comportando dunque l’uscita dell’azienda cinese. Una decisione che potrebbe fare molto piacere al magnate americano.

Essendoci 80 milioni di utenti attivi giornalmente, la divisione americana di TikTok e in particolare il General Manager di TikTok US Vanessa Pappas sono convinti che “non andranno da nessuna parte”. A dimostrare questo intento sono anche la recente assunzione di 10.000 persone negli Stati Uniti d’America e la nascita di un fondo di 200 milioni di dollari per content creator statunitensi.

FONTE: Reuters
Quanto è interessante?
3