Calcio, telecamera robot scambia testa del guardalinee per il pallone: tifosi furiosi

di

L’intelligenza artificiale viene usata in molti settori: dal giornalismo, come dimostra l’articolo di The Guardian scritto interamente da GPT-3, allo sport. In quest’ultimo caso, però, a volte fa cilecca: durante una partita di calcio in Scozia, infatti, la telecamera automatizzata ha continuamente scambiato la testa del guardalinee per il pallone.

Il match in questione era Inverness Caledonian Thistle FC – Ayr United, accessibile ai fan delle rispettive squadre soltanto tramite la diretta TV a causa delle restrizioni del COVID-19. Durante la partita, di cui potete vedere i momenti salienti nel video presente nell’articolo, i tifosi hanno iniziato a lamentarsi tramite i social del fatto che la nuova telecamera robot usata nello stadio continuava a passare dall’azione dei giocatori alla testa del guardalinee, fino addirittura a zoomare su di lui senza lasciare vedere nessun’altra persona.

La scelta di utilizzare questo sistema chiamato “Pixellot” e dotato di una tecnologia di tracciamento della palla potenziato dall’IA è risultata ovvia dopo l’applicazione delle misure per contenere i contagi in Scozia; rapidamente, però, gli intoppi del caso si sono fatti vedere non solo allo staff ma anche al pubblico da casa, che ha dovuto sopportare l’oscillamento delle riprese dalla testa calva dell’arbitro al pallone da calcio e ai giocatori. Le lamentele non sono mancate, tanto che alcuni hanno suggerito via Twitter (in certi casi anche in maniera un po’ cattiva) di fornire al guardalinee un cappello per rimediare al problema; altri, invece, ci hanno riso sopra.

Ma l’intelligenza artificiale ha anche potenzialità immense, come dimostra anche Resemble AI, il sistema che traduce le frasi che dici in tante altre lingue e con la tua stessa voce.

Quanto è interessante?
4