Blackout elettrico e Caldo: perché d'estate salta la luce

Blackout elettrico e Caldo: perché d'estate salta la luce
di

L'estate è arrivata da un pezzo e con lei è arrivato pure il caldo, che sta facendo sentire la sua importante presenza in praticamente tutte le zone della nostra bella penisola. Ma nelle ultime ore, il caldo ha anche portato alcuni disagi indesiderati.

Tra la notte del 27 e 28 giugno 2019, in molte zone d'Italia si sono verificati diversi blackout causati, nello specifico, dal forte caldo. Le alte temperature degli ultimi giorni, oltre a distruggere diversi record legati al caldo, hanno infatti mandato KO le linee elettriche.

Sicuramente è naturale chiedersi per quale motivo avvengano questi guasti, e la risposta è da attribuire a, principalmente, un fattore: lo stress ricevuto dai cavi elettrici interrati. È cosa molto comune nelle abitazioni che, a causa di troppi elettrodomestici in funzione come l'asciugacapelli, il computer e il forno, all'improvviso manchi la corrente.

Questo può verificarsi anche "in grande" in intere zone di città. Le alte temperature (che in alcune zone d'Italia sono arrivate perfino a 40°) hanno spinto i cittadini a fare un largo uso dei condizionatori.

L'uso massiccio di questi dispositivi ha portato al sovraccarico, ovvero un eccessivo passaggio di elettroni sul cavo di rame delle linee elettriche, un fenomeno che ha creato diversi blackout diffusi a macchia di leopardo nelle varie zone di alcune città del Bel Paese.

Questo passaggio di elettroni (chiamato effetto Joule) causa quindi un riscaldamento del conduttore che, nei casi più estremi, può generare anche degli incendi. Fortunatamente, a protezione di queste linee elettriche, ci sono dei dispositivi che interrompono immediatamente il flusso di corrente qualora dovessero rilevare dei picchi anomali di temperatura. I "principali responsabili" dei blackout di questi ultimi giorni.

Quanto è interessante?
4