Ecco ogni quanto cambia il campo magnetico terrestre: nuove scoperte lo confermano

Ecco ogni quanto cambia il campo magnetico terrestre: nuove scoperte lo confermano
di

Il campo magnetico del nostro pianeta non è "fisso" e nel corso degli eoni ha invertito più volte la sua direzione. Sono tante le prove in nostro possesso che ci affermano quanto detto, e un nuovo studio pubblicato sulla rivista PNAS ci rivela una nuova analisi degli antichi flussi di lava nella Scozia orientale.

Secondo quanto affermato, il campo magnetico terrestre ha un ciclo di 200 milioni di anni durante il quale si indebolisce e poi si rafforza di nuovo. "I nostri risultati, se presi insieme ai set di dati esistenti, supportano l'esistenza di un ciclo lungo circa 200 milioni di anni nella forza del campo magnetico terrestre", afferma la paleomagnetista Louise Hawkins, dell'Università di Liverpool del Regno Unito.

Gli addetti ai lavori hanno scoperto che tra 332 e 416 milioni di anni fa c'è stato un cambiamento nel campo magnetico. Queste date corrispondono al "ciclo di 200 milioni di anni" riguardante il nostro "scudo magnetico" e forniscono agli esperti alcune nuove importanti intuizioni sul comportamento di quest'ultimo più di 300 milioni di anni fa.

La conoscenza del nostro campo magnetico ci permetterà di prevedere gli effetti di un futuro cambiamento, poiché è noto a tutti gli esperti che si sta attualmente spostando. Lo studio ha anche scoperto un'altra importante informazione: si pensava che le inversioni nell'orientamento del campo magnetico si verificassero quando il campo è più debole, e questa nuova ipotesi sembra confermare quanto detto.

A proposito: cosa accadrebbe se il campo magnetico della Terra svanisse?

Quanto è interessante?
2