Cambiamento climatico: Potrebbe diventare "catastrofico" per l'umanità

Cambiamento climatico: Potrebbe diventare 'catastrofico' per l'umanità
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Un team internazionale di ricercatori, guidato dall'Università di Cambridge, ritiene che il riscaldamento globale potrebbe diventare "catastrofico" per l'umanità, poiché c'è il rischio che gli aumenti di temperatura siano peggiori di quanto molti hanno previsto e che causino poi cascate di eventi che dobbiamo ancora considerare.

Il team di scienziati ritiene che il mondo debba iniziare a prepararsi per la possibilità di un "fine partita sul clima". Per questo motivo ha proposto un'agenda di ricerca per affrontare gli scenari peggiori, che potrebbero andare dalla perdita del 10% della popolazione globale all'eventuale estinzione umana.

Nell'articolo da loro redatto, e pubblicato sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences, gli scienziati hanno chiesto all'Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC) di dedicare un futuro rapporto ai cambiamenti climatici catastrofici, così da galvanizzare la ricerca ed informare il pubblico sui rischi reali.

Il dr. Luke Kemp, del Centro per lo studio del rischio esistenziale di Cambridge ed autore principale, ha affermato: "Ci sono molte ragioni per credere che il cambiamento climatico, anche a livelli non troppo alti di riscaldamento globale, possa diventare catastrofico fino a portare ad una estinzione di massa.

"Il cambiamento climatico ha avuto un ruolo in ogni evento estintivo di transizione biotica. Ha aiutato la caduta di imperi ed ha plasmato la storia. Anche il mondo moderno sembra adattarsi ad una particolare nicchia climatica. Una cosa da non sottovalutare", ha aggiunto.

"I percorsi verso il disastro globale non si limitano agli impatti diretti delle alte temperature, come eventi meteorologici estremi. Effetti a catena come crisi finanziarie, conflitti e nuove epidemie potrebbero innescare altre calamità ed impedire la ripresa da potenziali crisi come una guerra nucleare", ha concluso l'autore.

Kemp e colleghi, infatti, sostengono come le conseguenze del riscaldamento globale di 3 gradi Celsius ed oltre, ed i relativi rischi estremi, siano state tuttora sottovalutate.

D'altronde, i modelli realizzati dal team mostrano aree di calore estremo (una temperatura media annuale di oltre 29 gradi Celsius), che potrebbero colpire ben due miliardi di persone entro il 2070. Zone che racchiudono non solo alcune delle aree più densamente popolate, ma anche alcune delle più fragili dal punto di vista politico.

"Entro il 2070, l'incremento delle temperature, e le conseguenze sociali e politiche, influenzeranno direttamente aree di pertinenza di due potenze nucleari e sette laboratori di massimo contenimento, che ospitano i patogeni più pericolosi. Esiste quindi un serio potenziale per effetti a catena disastrosi", ha affermato il dr. Kemp.

Già in un precedente lavoro il team aveva proposto un programma di ricerca che includesse quelli che avevano soprannominato i "quattro cavalieri" della fine del gioco climatico. Ovvero: carestia e malnutrizione, condizioni meteorologiche estreme, conflitti e malattie trasmesse da vettori.

Secondo i ricercatori, maggiore attenzione dovrebbe inoltre concentrarsi sull'identificazione di tutti i potenziali punti di non ritorno di un effetto serra estremo: dal metano rilasciato dal permafrost che si scioglie, alla perdita di foreste che fungono da "pozzi di carbonio" e persino alla potenziale estinzione della copertura nuvolosa.

Il Prof. Johan Rockström, Direttore del Potsdam Institute for Climate Impact Research e coautore, ha affermato: "Più impariamo su come funziona il nostro pianeta, maggiore è il motivo di preoccupazione. Comprendiamo sempre più che la Terra è un organismo fragile ma complesso. Dobbiamo quindi calcolare al meglio le cause di un eventuale disastro per evitarlo".

Stiamo davvero arrivando al un "punto di non ritorno"? Lo abbiamo già superato? Voi cosa ne pensate? Quello che è certo è che stiamo vivendo davvero un'estate problematica. Dai periodi di caldo estremo e siccità record, alla grandine grande come palle da tennis. Un vera follia climatica.

FONTE: PNAS
Quanto è interessante?
6
Cambiamento climatico: Potrebbe diventare 'catastrofico' per l'umanità