Il cambiamento climatico sta per iniziare a ridurre i raccolti: la NASA avvisa

Il cambiamento climatico sta per iniziare a ridurre i raccolti: la NASA avvisa
di

Conosciamo ormai tutti i danni provocati dal cambiamento climatico e proprio recentemente si sta tenendo la COP26 per il clima. Ultimamente, in concomitanza con l'evento, la NASA ha avvertito che il cambiamento climatico potrebbe iniziare a influenzare la produzione di mais e grano già nel 2030 con conseguenze disastrose.

In uno studio pubblicato sulla rivista Nature Food, gli scienziati hanno scoperto che a causa delle temperature in costante aumento, con dei livelli di emissioni di gas serra e di anidride carbonica sempre più impattanti, nonché di alcuni cambiamenti nelle precipitazioni, ci saranno molto probabilmente effetti disastrosi sui raccolti (piogge e ondate di calore estreme si stanno verificando più spesso).

"Non ci aspettavamo di vedere un cambiamento così fondamentale, rispetto alle proiezioni sulla resa delle colture dalla precedente condotte nel 2014", ha dichiarato l'autore principale dello studio, Jonas Jägermeyr, scienziato del clima presso il Goddard Institute for Space Studies della NASA. Quello che hanno scoperto è terrificante: la resa del mais potrebbe diminuire del 24% entro il 2030, mentre quella del grano potrebbe inizialmente aumentare del 17% nello stesso periodo.

I modelli sembrano aver stabilito un futuro chiaro per queste due colture, ma non su altri alimenti come riso e soia. "Anche in scenari ottimistici di cambiamento climatico, in cui le società mettono in atto sforzi ambiziosi per limitare l'aumento della temperatura globale, l'agricoltura globale affronterà una nuova realtà climatica", afferma infine Jägermeyr.

Insomma, gli impatti si faranno sentire in tutto il mondo.

FONTE: futurism
Quanto è interessante?
4