Cannabis come mangime per gli animali? Perché no? Ed è anche economico

Cannabis come mangime per gli animali? Perché no? Ed è anche economico
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Un recente studio, ad opera dell'Oregon State University, ha scoperto che la biomassa di canapa esaurita, il principale sottoprodotto del processo di estrazione dei cannabinoidi (CBD), può essere inserita nel nutrimento degli animali (in particolare ovini) senza alcun effetto dannoso per la loro salute o la qualità della loro carne.

Questi risultati sono molto importanti anche perché questi sottoprodotti, noti come "biomassa di canapa da estrazione", hanno attualmente un valore economico molto basso o insignificante per l'industria della canapa.

Negli Stati Uniti, però, la biomassa di canapa esaurita non è ancora legalizzata come mangime per il bestiame dalla "Food and Drug Administration", a causa della potenziale presenza di THC e dei suoi possibili impatti sulla salute degli animali, questa scoperta è quindi un buon passo avanti per ottenerne l'approvazione.

Serkan Ates, professore associato presso il College of Agricultural Sciences dell'Oregon, ha affermato: "Per quanto ne sappiamo, il nostro studio è il primo a valutare gli effetti dell'alimentazione con biomassa di canapa esaurita sul bestiame".

"Questi risultati sono quindi importanti sia per gli agricoltori di canapa che per gli allevatori di bestiame, poiché forniscono la prova che questo sottoprodotto può essere utilizzato nelle diete animali senza pericoli", ha aggiunto.

"Se la Food and Drug Administration dovesse approvarne l'uso come mangime, sarebbe una vittoria su più fronti. I coltivatori di canapa potrebbero avere un significativo mercato per ciò che è essenzialmente un prodotto di scarto e gli allevatori potrebbero essere in grado di risparmiare denaro integrandola nei loro mangimi", ha spiegato il prof. Ates.

"Sebbene siano ancora necessarie ulteriori ricerche, la biomassa di canapa esaurita può essere considerata un mangime sicuro per i ruminanti ed una buona alternativa all'erba medica per il bestiame, soprattutto se presenta un vantaggio economico", ha concluso l'autore dello studio, pubblicato sulle pagine del "Journal of Animal Science".

D'altronde, negli ultimi anni, la canapa è stata già legalizzata come merce agricola, il che ha portato ad un'impennata notevole dell'agricoltura. Entro il 2021, negli Stati Uniti sono stati piantati oltre 216 mila m2 di canapa, il cui valore totale del raccolto è stato di ben 824 milioni di dollari.

Un commercio davvero fiorente, considerando anche che la canapa è una coltura altamente versatile, potendo essere utilizzata inoltre nella produzione di tessuti, alimenti, carta e di materiali da costruzione con le nuove frontiere dell'edilizia.

A proposito di canapa, sapete cos'hanno in comune la cannabis e le amebe? Ne abbiamo parlato in una precedente news.

Quanto è interessante?
2
Cannabis come mangime per gli animali? Perché no? Ed è anche economico