Canone Rai, dal 2020 cambiano le soglie per l'esenzione

Canone Rai, dal 2020 cambiano le soglie per l'esenzione
di

Dal 2020 scatteranno alcune, importanti modifiche dal fronte del pagamento del canone Rai. Con un decreto pubblicato in Gazzetta Ufficiale, il MEF ha abbassato la soglia minima di reddito per poter richiedere l'esenzione dal pagamento della tassa.

Il Governo Conte ha portato l'importo dai precedenti 6713,98 a 8000 Euro per poter presentare le richiesta. L'esenzione è rivolta ovviamente solo ai contribuenti che hanno raggiunto almeno i 75 anni di età e che sono residenti in Italia.

Per coloro che soddisfano i requisiti ISEE in questione è disponibile una pagina dedicata sul sito dell'Agenzia delle Entrate, in cui è possibile consultare tutta la documentazione e scaricare il modulo in base al caso.

Secondo alcune stime del Sole 24 Ore, questa modifica causerà un minor gettito di circa 20 milioni di Euro all'Erario. Non si registrano invece particolari novità per quanto riguarda l'addebito: come previsto da una legge del Governo Renzi, infatti, anche nel 2020 l'importo del Canone Rai continuerà ad essere addebitato sulla bolletta dell'elettricità, al fine di ridurre l'evasione.

Il decreto d'abolizione per gli over 75 era stato firmato quasi due anni fa, dal Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni a qualche mese dall'addio a Palazzo Chigi in vista delle Elezioni Politiche. Anche il Governo Conte II però ha deciso di lavorare sul tema, nonostante il primo DDL del M5S che chiesto l'abolizione.

Quanto è interessante?
7