Il canone Rai si paga anche sulla seconda casa? Ecco cosa dice la legge

Il canone Rai si paga anche sulla seconda casa? Ecco cosa dice la legge
di

Qualche giorno fa abbiamo spiegato come funziona il Canone Rai sul PC, ovvero se deve essere pagato solo per il possesso di un PC. Quest'oggi ci soffermiamo su un altro aspetto: le seconde case, ma prima sono necessarie delle precisazioni.

Innanzitutto, la legge dice che il Canone Rai deve essere pagato una volta sola per nucleo familiare, motivo per cui l'Agenzia delle Entrate non può addebitarlo due volte sulla stessa fattura.

Inoltre, sempre il decreto legge attualmente in vigore prevede anche che l'addebito avvenga su un'utenza domestica residente: lo stesso cliente infatti non può possedere due contratti per l'energia elettrica come utente residenziale, dal momento che la residenza è una sola.

Già con questi due tasselli, è facile intuire la risposta alla domanda: la seconda casa (di vacanza, in montagna o di altra natura), non può essere considerata un'utenza domestica residente, ma non residente. Questa precisazione deve essere comunicata al fornitore del servizio al momento della firma del contratto.

Se l'utenza risulta essere non residente, quindi, non vi sarà addebitato alcun Canone Rai sulla bolletta, in caso contrario invece si. In tal caso bisogna contattare il fornitore per chiedere la rettifica e quindi informarsi sull'eventuale possibilità di stralciare la fattura.

Secondo le informazioni trapelate quest'oggi, sarebbe ormai vicino l'addio dalla bolletta elettrica del Canone Rai.

Quanto è interessante?
5