Caos Immuni in Veneto: mai caricati i dati dei positivi al Coronavirus: l'app non funziona

Caos Immuni in Veneto: mai caricati i dati dei positivi al Coronavirus: l'app non funziona
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Nei giorni in cui si registra il record di download per Immuni, il Corriere della Sera fa scoppiare una bufera sulla gestione ed utilizzo dell’applicazione in Veneto. A quanto pare, le USL regionali non avrebbero mai caricato i dati dei positivi attraverso l’hub regionale. Di fatto, in questo modo, l’applicazione è risultata essere inutile.

La vicenda è stata raccontata in un articolo di Pierfancesco Carcassi, che cita la storia di una persona risultata positiva al tampone per il Coronavirus che ha chiamato l’Ulss competente per comunicare il codice alfanumerico presente in Immuni, che porta all’arrivo delle notifiche di esposizione sui suoi contatti stretti che hanno installato l’app.

L’uomo come risposta dall’Ufficio Igiene di Padova ha ricevuto che “non siamo in grado di inserire il suo codice nel database. L’app Immuni non è attiva al momento in Veneto”.

Nella stessa situazione si sono ritrovate anche altre persone, che in questo modo non hanno potuto mettere a disposizione della collettività i dati registrati da Immuni, vanificando di fatto i download. Sostanzialmente, quindi, in tutta la regione nessuno sarebbe stato in grado di ricevere la notifica di esposizione.

A quanto pare la situazione non riguarda solo il Padovano ma anche le altre province, ed infatti il Corriere del Veneto ha avuto modo di effettuare dei test che hanno confermato il tutto.

Il presidente della Regione, Luca Zaia, ha rassicurato tutti: “tutto quello che è previsto come incombenza da parte dell’ente pubblico per la gestione di Immuni noi, nel rispetto delle competenze, lo facciamo. Diamo corso a quello che è previsto per coloro che si scaricano Immuni, non è che restano isolati in Veneto, ci mancherebbe”. Anche i tecnici sono sulla stessa lunghezza d’onda ed hanno affermato che “in Veneto Immuni funziona” in quanto “non risulta nessun problema di questo genere”.

Dalla direzione del Dipartimento di Prevenzione, Sicurezza Alimentare e Veterinaria arriva anche un altro annuncio: dalla prossima settimana Immuni sarà attiva al 100%.

Quanto è interessante?
4