di

Dopo tante "battaglie", se si possono definire così, le persone con i capelli rossi hanno finalmente ottenuto un riconoscimento ufficiale da parte del consorzio che supervisiona l'approvazione delle emojicon, le faccine onnipresenti che ormai rappresentano un linguaggio nuovo per comunicare.

Nella giornata di ieri, infatti, il Consorzio Unicode ha approvato il set 11.0 di emojicon, che gli sviluppatori software come Apple, Google, Microsoft ed altri potranno iniziare ad adottare già a partire da quest'anno, e che presumibilmente inizieranno ad arrivare sui nostri dispositivi nella seconda metà del 2018.

In totale, sono 157 le nuove emojicon che entrano a far parte, e che a partire dal mese di giugno si aggiungeranno alle 2.666 già esistenti. Emojipedia, uno dei siti web specializzati nello standard, ha pubblicato il video che trovate in apertura di notizia, che mostra tutte le nuove faccine.

Come si può ben vedere, sono presenti una vasta gamma di varianti di supereroi, nuove acconciature e colorazioni per i capelli, ed un ampliamento della fauna. Agli animaletti già presenti si aggiungeranno procioni, lama, ippopotami, canguri, nuovi mammiferi, cigni, pavoni, pappagalli e sarà diversificata la gamma di pennuti. Ovviamente il tutto condito da altre espressioni facciali che permetteranno agli utenti di esprimere meglio le loro emozioni, molte delle quali sembrano essere incentrate sul dolore.

Sul fronte alimentare, sono presenti nuovi alimenti come bignè, torte, e debuttano le ciambelle, mentre sono finalmente riconosciute le verdure a foglia verde ed il mango.

Anche la scienza ottiene un riconoscimento importante, con camici, occhiali di sicurezza, capsule, provette, vetrini e magneti.

Il consorzio ha anche ampliato gli oggetti per l'igiene domestica e personale: è stata inserita la carta igienica, le scope e le spugne.

A livello di bandiere, la novità più importante è rappresentata dalla bandiera dei pirati Jolly Roger, che finalmente si aggiunge alle altre e può essere utilizzata dai numerosi fan.

La decisione di scegliere quale portare nei vari sistemi operativi è nelle mani degli sviluppatori.

Quanto è interessante?
9