Capodoglio spiaggiato mostra cicatrici di una lotta contro un calamaro gigante

Capodoglio spiaggiato mostra cicatrici di una lotta contro un calamaro gigante
di

Le spiagge ci mostrano molto spesso il risultato delle lotte e degli incidenti degli animali marini, come ad esempio questo squalo trafitto alla testa da qualche pesce. Recentemente è stato trovato il cadavere di un cappdoglio, la cui puzza - secondo i residenti - si sente fino a 5 chilometri di distanza.

Il Department of Environment, Land, Water and Planning (DELWP) a Gippsland, in Australia, ha suggerito alle persone di stare lontane dalla spiaggia. Il motivo è semplice: squali affamati potrebbero nuotare nelle vicinanze, sperando di dare un morso al capodoglio (Physeter macrocephalus) lungo 16 metri.

La creatura si è arenata il 6 marzo sulla spiaggia di Forrest Caves, una popolare destinazione panoramica a Phillip Island, nell'Australia meridionale. La causa della morte? Sulla carcassa possono essere osservati "segni di ventosa", indicando che la bestia abbia litigato con un calamaro gigante, afferma Mike Cleeland del Bunurong Environment Centre di Inverloch, in Australia.

Nonostante questa cicatrice di circa 10 centimetri di diametro, gli esperti non sanno dire con certezza chi abbia ucciso il cetaceo. "Non c'è una causa evidente di morte, quindi potrebbe aver semplicemente raggiunto la fine della sua vita ed è finita sulla sua spiaggia più vicina qui a Phillip Island", continua Cleeland.

Calamari giganti e capodogli sono acerrimi nemici, poiché le balene si nutrono dei calamari.

Quanto è interessante?
5