La capsula Orion che tornerà sulla Luna ha ricevuto il suo primo componente

La capsula Orion che tornerà sulla Luna ha ricevuto il suo primo componente
INFORMAZIONI SCHEDA
di

La capsula Orion, la navicella della National Aeronautics and Space Administration che dovrebbe tornare sulla Luna con la missione Artemis III, ha ricevuto uno dei suoi pezzi più importanti.

È stato consegnato al Michoud Assembly Facility della NASA a New Orleans lo scorso 21 agosto uno dei pezzi fondamentali per la capsula: il pannello a cono che ospiterà le finestre dove gli astronauti potranno osservare il paesaggio lunare. Non è soltanto un pezzo estetico, in quanto è anche uno dei sei componenti che andranno a comporre il recipiente a pressione sottostante della capsula, fondamentale per mantenere l’aria e l’ambiente all’interno della Orion più stabile possibile.

Le missioni Artemis che hanno come obiettivo la riconquista della Luna – e in futuro anche dell’agognato Marte – sono programmate similmente a come accaduto con il programma Apollo: una serie di missioni prima senza equipaggio, poi con equipaggio in volo esclusivamente orbitale e infine con allunaggio. Se tutto dovesse andare come previsto la capsula Orion verrà utilizzata fin da subito, con il lancio previsto nel 2021 di Artemis-1. Il grande passo per l’umanità avverrà (di nuovo) con Artemis-3, nel 2024, quando dalla Orion scenderà la prima donna sulla Luna.

Sebbene il programma NASA abbia subìto qualche intoppo, con i problemi avuti alla costruzione del razzo SLS e in generale i ritardi del programma Artemis, la costruzione della capsula Orion sembra ritrovarsi nei tempi previsti, e questo fa ben sperare per il mantenimento della tabella di marcia.

FONTE: NASA
Quanto è interessante?
3
La capsula Orion che tornerà sulla Luna ha ricevuto il suo primo componente