Cardano, prova di forza della blockchain: un bug si è "automedicato"

Cardano, prova di forza della blockchain: un bug si è 'automedicato'
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Mentre la prima shadow fork di Shanghai per Ethereum guarda al prossimo futuro della blockchain di Buterin, la IOHK "festeggia" la presenza di un problema sulla sua blockchain: ecco cosa è successo a Cardano.

Tra il 21 e il 22 gennaio, tra i blocchi 8300569 e 8300570, la blockchain di Charles Hoskinson e soci ha incontrato un'anomalia, che ha portato alla disconnessione di alcuni nodi.
Normalmente questo dovrebbe allertare l'utenza, ma così non è stato, dando l'occasione alla rete di ADA di mostrare tutta la sua forza.

Non è un caso, infatti, che spesso si faccia riferimento a Cardano come a una blockchain dalla straordinaria stabilità (nel 2021 Cardano ha festeggiato 4 anni senza interruzioni) e quest'occasione le ha permesso di rafforzare ancora di più quest'opinione.

A spiegarlo è stato lo stesso Hoskinson, il quale ha raccontato che il network si è bloccato per una manciata di minuti. Nel corso del suo ultimo video, l'informatico ha spiegato che fortunatamente "sembra essere stato un problema transitorio, e probabilmente è una combinazione di fattori che si sono verificati simultaneamente, che rende la riproducibilità molto difficile".

La parte migliore dell'accaduto è che "Cardano ha fatto esattamente ciò che doveva fare. Quando capita un problema, in pratica, il sistema si ripristina da solo e 'guarisce', per poi riportare i nodi online [...] le transazioni non si sono perse, i blocchi non sono caduti, non è stato perso denaro, lo stesso network non si è bloccato. Si è rallentato un po' e si è ripreso, la rete continua a guardare avanti".

FONTE: finbold
Quanto è interessante?
2